Seleziona una pagina

Un trading system o una “strategia di trading” è la spina dorsale di qualunque tipo di trader tu sia. Mentre il money management e il risk management giocano un ruolo fondamentale determinando il successo del trader, senza un trading system o una strategia di trading, il trader, non avrebbe altro da fare che sedersi e girarsi i pollici tutto il tempo.

Ai nostri giorni, un trader, non è di certo a corto di scelte per il proprio trading, dalle cosiddette black-box a qualsiasi altro tipo di strategia a propria disposizione.

Navigando attraverso uno dei numerosi forum di trading, non è difficile mancare la sezione sui sistemi e le strategie di trading.

Guarda qualsiasi rivista di trading affidabile e troverai una sezione relativa ai sistemi di trading. Potrebbe essere una semplice strategia di trading basata sull’analisi tecnica e può diventare abbastanza complessa nel caso utilizzi i fondamentali.

C’è una probabilità molto forte che un trader trascorrerà la maggior parte del tempo affinando le proprie capacità su un trading system (o strategia di trading). Ed è attraverso questo processo di evoluzione che un trader arriva, infine, ad un sistema o uno stile che funziona meglio per le proprie caratteristiche.

Trading Systems

Cos’è un Trading System?

Un trading system è un insieme di regole che possono essere basate su indicatori tecnici o analisi fondamentale che indicano al trader come e quando operare.

Questo è importante per un trader perché, senza di esso, non c’è modo di aspettarsi un trade. Nonostante le botte di fortuna, non ci si può aspettare di essere costantemente redditizi senza seguire un trading system o una strategia di trading.

Quali sono i diversi trading system disponibili?

I trading system possono essere generalmente classificati in due tipi:

  • Sistemi meccanici (o automatici, o algoritmici, etc.)
  • Sistemi discrezionali

Tutto il resto è un clone di uno dei due precedenti. È possibile disporre di un sistema si trading basato su indicatori tecnici e si può anche avere un sistema di trading che si concentra sui fondamentali.

Non si può dire quale dei due approcci di cui sopra sia il migliore. Ma è noto con certezza che più il trader è familiare con il proprio sistema di trading, migliore è la sua probabilità di essere costantemente redditizio.

Cos’è un trading system meccanico?

Come il nome suggerisce, un sistema di trading meccanico si basa su un insieme di regole operative. Le regole di negoziazione vengono sviluppate quando diversi indicatori tecnici o fondamentali innescano un acquisto o una vendita.

In ottica di automazione, un sistema di trading meccanico è il più adatto in quanto non c’è discrezione. Un esempio classico potrebbe essere qualcosa di semplice come un incrocio di medie mobili.

Invece di dover aspettare davanti il monitor l’incrocio della media mobile a 50 e 200 periodi per attivare un acquisto o una vendita, un operatore può semplicemente codificare queste regole in un algoritmo che controlla costantemente i mercati. Quando le condizioni di negoziazione sono soddisfatte, viene preso il segnale appropriato.

È possibile vedere nella figura seguente un grafico a candele del cambio EUR/USD spot. Qui la linea spessa è la media mobile di 200 periodi e la linea sottile è la media mobile di 50 periodi.

trading-system-cross

Esempio di trading system meccanico basato su medie mobili

Una strategia meccanica semplice qui potrebbe essere quella di comprare su un crossover rialzista e prendere profitto dopo che il prezzo si sposta di una certa percentuale dal punto di ingresso oppure uscire dopo un determinato guadagno prefissato in dollari. Il sistema di cui sopra è meccanico perché non c’è molta discrezionalità di decisione e le regole vanno diritte al punto.

La maggior parte dei sistemi di trading automatizzati sono meccanici in natura. Anche se ci sono diversi sistemi di trading basati su algoritmi complessi che possono anche essere discrezionali.

Un sistema di trading meccanico può anche essere sviluppato sulla base di fondamentali. Ad esempio, è possibile programmare una strategia basato sul rilascio dei dati di bilancio trimestrali, analizzandone il comportamento passato e considerandone le aspettative future.

È inoltre possibile sviluppare un sistema di trading meccanico su fattori macroeconomici come il rilascio di dati dei non-farm payrolls USA e così via.

Pro e contro di un trading system meccanico

Un buon trading system meccanico deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Le regole devono essere chiare e non lasciare spazio a nessuna discrezione
  • Può essere facilmente codificato o programmato
  • Può essere facilmente riesaminato (backtest) per controllare le prestazioni passate della strategia
  • I dati di backtest sono ottimizzabili
  • Lascia fuori qualsiasi spazio per le emozioni ed è puramente basata sulla logica
  • Non c’è bisogno dell’intervento umano per l’operatività

Una strategia meccanica non sempre è ideale in condizioni come:

  • Mercati incerti in cui i fondamentali possono offuscare le abilità del trader
  • Si utilizzano indicatori troppo complessi o regole di trading eccessivamente personalizzate
  • Errori di codifica o di programmazione
  • Curve-fitting (o Overfitting): la strategia mostra risultati favorevoli sulle prestazioni passate ma poi nel trading live decade inesorabilmente.

Cos’è una strategia discrezionale?

Un sistema di negoziazione discrezionale è dove i trades sono basati su un mix di regole e di esperienza. Una strategia discrezionale è relativamente complessa rispetto ad un sistema di trading basato su regole.

Può essere difficile codificare un sistema  discrezionale in quanto le regole di acquisto e vendita possono cambiare in ogni istanza. Pertanto, non vi è alcuna uniformità e il successo dell’utilizzo della strategia dipende in gran parte dalla familiarità del trader con la stessa.

Una strategia discrezionale richiede la presenza di un essere umano e quindi è difficile costruirla.

Guarda il grafico seguente. Nella figura, abbiamo un modello di cunei ribassisti (falling wedge).

La tracciatura o l’identificazione di un pattern dell’analisi tecnica non è una scienza esatta ma un’arte. L’unico modo per affinare le proprie capacità è l’esperienza. Tuttavia, ogni volta sarà diverso in quanto un trader dovrà adeguare la propria analisi di conseguenza.

trading discrezionale

Esempio di acquisto su strategia discrezionale

Mentre è possibile tracciare linee di trend, per esempio, codificare le diverse varianti di un pattern a cunei può essere noioso e può causare molti errori.

Certo, troverai alcuni segnali di trading in questo modo tramite l’automatizzazione del processo per la ricerca di tali modelli nei grafici. Ma c’è una buona probabilità che il tuo sistema di trading automatico possa perdere potenziali trades o addirittura peggiorare anche in un falso segnale.

Pro e contro di una strategia discrezionale

Anche il trading discrezionale ha anche i suoi pro e contro.

E ideale quando:

  • Un trader ha dimestichezza con l’analisi manuale dei grafici
  • Una quantità significativa di fondamentali svolge un ruolo nella definizione del risultato
  • Un trader è abile nell’operatività con il proprio sistema

Molti principianti spesso escono dall’idea di utilizzare un sistema discrezionale ed ecco perché:

  • Un sistema discrezionale richiede anni di pratica in modo che il trader sia a conoscenza dei propri punti di forza e di debolezza
  • Ci si può aspettare di subire perdite nelle fasi iniziali di negoziazione a causa della discrezionalità
  • Poiché non esistono regole chiare, un operatore deve concentrarsi su tutte le informazioni disponibili e valutare quali saranno i mercati da operare.

Trading system automatici

I trading systems automatici sono senza dubbio uno dei modi più innovativi di trading. Possono essere particolarmente vantaggiosi in determinati mercati come i futures, che consentono di operare con leva finanziaria e requisiti di margine ridotti.

Dal momento che il mercato non è nient’altro che la somma emozionale dei suoi partecipanti, un sistema di trading automatico consentirà al trader di separarsi dal rumore e dalle emozioni. Questo è il potere dei trading systems in quanto possono aiutarti ad eliminare le due componenti emotivi più comuni: l’avidità e la paura.

Il sistema eseguirà un segnale di trading a prescindere da ciò che l’investitore potrebbe provare emotivamente al momento dell’attivazione del trade. Ad esempio, un operatore discrezionale avrebbe trovato difficile prendere posizione long nei mercati durante il crash della bolla speculativa dot-com del ’90 o la crisi finanziaria globale 2008.

I sistemi di trading automatici sono un elemento centrale dei broker di accesso diretto e dei professionisti del trading di oggi.

Piattaforme come TradeStation o Multicharts, consentono al trader di sviluppare strategie che utilizzano lo script di codifica Easylanguage. Easylanguage è un linguaggio facilitato che consente ad un trader con poca esperienza di sviluppo di scrivere complesse strategie di acquisto e vendita.

Interessato all’argomento? Hai dubbi o curiosità? Utilizza il pulsante qui in basso per contattarmi e farmi una domanda.

Commenta anche tu:

commenti