Futures indici azionari: turbolenza ad alta quota [settimana 33-2021]

Futures indici azionari

Lo avevamo anticipato nello scorso report: per i futures degli indici azionari sarebbe stata una settimana da monitorizzare attentamente. Complice il FOMC Meeting Minute di mercoledì 18 agosto e la situazione di instabilità in medio-oriente, si è creata turbolenza sui massimi raggiungi degli indici azionari.

In questi report affrontiamo l’analisi tecnica dei vari sottostanti da un punto di vista numerico, quindi oltre al fattore geopolitico e macroeconomico, il cuore di queste analisi sono la volatilità e i cicli. Ricordiamo che la presenza di volatilità, non assegna un verso al trend, e che sul breve periodo genera movimenti turbolenti in entrambi i sensi prima di essere riassorbita.

Sul medio lungo termine, invece, riscontriamo asimmetria sugli indici azionari: un aumento coincide con una correzione e viceversa. Vediamo ora cosa è accaduto e cosa aspettarci nella prossima settimana.

Cos'è il FOMC Meeting Minute? E perchè ha scatenato volatilità sui mercati?

Il FOMC Meeting Minute è l’appuntamento mensile della Federal Reserve, con il quale vengono resi pubblici i verbali delle precedenti riunioni. Nell’appuntamento di mercoledì 18 agosto, è stata resa pubblica la volontà della banca centrale di pianificare entro la fine dell’anno, la manovra cosiddetta di tapering.

Cos’è il tapering?

È la manovra con cui verrà drenata la massa di liquidità che è stata introdotta nel corso degli ultimi anni dalla banca centrale.

Futures indici azionari europei

FTSE MIB future

Dopo essere stato l’indice con l’allungo migliore della scorsa settimana, inizia una correzione di breve che lo riporta dapprima sotto area 26.000 pti per poi chiudere la settimana in questo intorno. Ciclicamente siamo nella fase matura del ciclo a 16/24 settimane di media iniziato il 20 luglio scorso. Non possiamo decretare ora se il massimo del 13 agosto coincide con il top di questo ciclo perchè non abbiamo ulteriori riferimenti.

Per ora il FTSE MIB ha trovato supporto sulla media mobile verde che rappresenta il riferimento a 6/12 mesi. Trend di breve al ribasso, trend di medio periodo ancora intatto al rialzo in questa situazione sono da acquistare le correzioni.

Sul grafico: le frecce indicano acquisto e i rombi rossi le zone di vendita.

Future indici azionari: FTSE MIB
Future FTSE MIB su base dati giornalieri

Il picco di volatilità è in riassorbimento, ma ancora non è stata completata questa azione. Possibile un test di area 25.500 prima di riprendere il trend di fondo. Un cedimento di quest’area (inclusa la media verde) mi farebbe rivalutare il quadro tecnico in essere.

DAX future

Futures indici azionari: DAX
Future DAX su base dati giornalieri

Anche il DAX corregge, ma in misura più contenuta sulla media rappresentativa del ciclo annuale che riporta i prezzi nell’area di congestione (sotto 15.800 punti). Analogamente all’indice italiano, se la volatilità dovesse riportarsi sotto i 19 punti i prezzi torneranno a salire, viceversa, è plausibile un test del bordo inferiore della zona di congestione (area 15.445).

Quest’ultima ipotesi darebbe adito ad una rettifica del quadro tecnico di breve periodo, attualmente impostato al rialzo.

Eurostoxx 50 future

Futures indici azionari: Eurostoxx 50
Future Eurostoxx 50 su base dati giornalieri

Situazione pressoché identica per il future europeo. Movimento da manuale con supporto la media annuale e volatilità in leggero riassorbimento. La correzione sotto i 19 punti del Vstoxx (indice di volatilità implicita dell’Eurostoxx 50), riporterebbe i prezzi verso i massimi, viceversa, i livelli chiave sono area 4000 prima e 3900 successivamente. Solo in questi ultimi due casi sarebbe da rettificare lo scenario tecnico.

Futures indici USA

La posizione ciclica delle borse del nuovo continente sembra essere leggermente sfalsata in avanti verso la fase di terminazione dell’attuale ciclo a 20 settimane.

Per avere maggiore risoluzione nell’analisi, utilizzeremo il Nasdaq 100 come riferimento anzichè l’S&P 500 come facciamo di solito. L’indice dei tecnologici, essendo maggiormente volatile, mostra una ciclicità più definita.

Suggerimento: quando analizzi più sottostanti correlati, facilita le cose utilizzando lo strumento che mostra una maggior chiarezza.

Nasdaq 100 (mini future)

Il minimo formato il 19 agosto, potrebbe rappresentare la nuova partenza del ciclo a 16/20 mesi partito lo scorso febbraio 2020. Questo lo capiremo con il breakout deciso dei massimi assoluti in area 15.170 punti. Viceversa potrebbe trattarsi dell’ultima parte del ciclo a 16/20 settimane, dell’attuale ciclo a 16/20 mesi.

Future indici azionari: Nasdaq 100
Future Nasdaq 100 su base dati giornalieri

Sul grafico abbiamo evidenziato tutte le aree di interesse dei prezzi. Volatilità in riassorbimento, ma monitorizziamo con attenzione l’evoluzione della stessa per la prossima settimana.

S&P 500 (mini future)

Futures indici azionari: S&P 500
Future S&P 500 su base dati giornalieri

Evidenziate sul grafico le aree di interesse del mini S&P 500 future.

L’aggiornamento flash verrà postato sul canale telegram a metà settimana.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *